EccellenzaPrima SquadraVilla a segno coi terzini, Valgatara solo un tempo

Settembre 12, 20210

Coppa Italia Eccellenza.
Villafranca – Valgatara
di Rodolfo Giurgevich

Cambia poco nello schieramento del Villafranca che ha esordito a Garda: Quaggiotto parte dall’inizio come Marchetti che ha scontato la giornata di squalifica. Sarà una gara di attacco per il Villafranca che conta di racimolare ancora 3 punti per presentarsi all’appuntamento col Pescantina nelle migliori condizioni di classifica.
Presente nelle fila del Valgatara ancora Bonetti, autore di quella splendida rete che permise ai rossoblu di passare al Comunale; sarà lui l’uomo da seguire maggiormente assieme a Filippini. In panchina Jodi Ferrari, avrebbe dovuto andarsene ma è sempre col Valgatara: ha firmato a vita?

Villafranca – Valgatara (0-0) 0-1

Villafranca (4-3-3): Anderloni, Gardini, Amoh, Abbate, Cecco, Maccarone, Cibin (1’st Ratti), Fornari (10’st Vicentini), Tomè (30’st Cudjoe), Quaggiotto (1’st Cordioli), Marchetti (43’st Bortignon).
A disposizione: Adami, Cordioli, Guerrini,  Pizzini, Chinellato,
Allenatore: Paolo Corghi con Emanuele Bertoncelli

Valgatara (4-4-2):  Spiazzi, Foroni, Cottini (1’st Martini), Filippini, Tonolli, Pisani, Rambaldo (1’st Lallo), Contri (1’st Fittà), Filippini P. (1’st Multari), Bellamoli (15’st Bonetti), Testi.
A disposizione: Cecchini, Caia, Muzza, Macedo.
Allenatore: Jodi Ferrari con Michele Mezzacasa

Direzione di Gara: Paolo Zantedeschi di Verona
Assistenti:
Enrico Rossetto di Schio con Girolamo Massimo Mangano di Verona

Reti: 7’st Amoh (Vil)

Note
Calci d’angolo: (4-0) (2-1)
Ammonizioni:  Gardini, Ratti, (Vil), Pisani, Rambaldo, Contri e Tonolli (Valg)
Recupero: 2′ + 5′

Rientra Cibin nella sua posizione più congeniale, a destra, zona dalla quale provengono le iniziative più pressanti del Villafranca che si presenta con un 4-3-3 brioso ma poco efficace.
Il Valgatara tiene botta infatti per i primi 45′ aiutato anche dal fatto che per i primi 20′ non si è potuto contare un solo tiro in porta da ambo le parti. Al 21′ Gardini suona la carica e fa partire un tiro dei suoi che permette a Spiazzi la parata plastica, inarcandosi all’indietro e deviando in angolo. Sulla successiva azione Cibin spara alto da centro dell’area. La partita entra nel vivo, da Quaggiotto a Cibin, il portiere respinge a pugni chiusi. Tomè molto attivo oggi al pari di Marchetti, scambia con l’11 con tiro finale di Quaggiotto ribattuto.
Intanto l’arbitro abbandona lo stile inglese iniziale e punisce tre volte il Valgatara col giallo e una volta, Gardini, il Villafranca.
Dal 30′ in poi il Valgatara pensa solo a difendersi e l’unico tiro in porta di una certa consistenza è di  Filippini, due metri fuori.
Dopo due azioni in profondità, protagonisti Cibin e Marchetti, è Cecco che fa gridare al gol con una punizione da 20 metri che si spegne sull’esterno della rete.
Primo tempo tutto del Villafranca, Valgatara in attesa di opportunità.

Secondo tempo: fa sempre molto caldo e l’impressione è che nei primi 45 minuti il ritmo sia sta decisamente troppo alto per poter arrivare a fine gara con riserve di fiato; per questo motivo Corghi cambia Cibin (che aveva dato tanto) con Ratti e Quaggiotto con Cordioli per dare più propulsione in avanti. La mossa è felice perchè  da Ratti scaturisce la punizione che Cecco batte di precisione per la testa di Amoh che porta il Villafranca in vantaggio. Subito dopo al 10’st Marchetti liberato in area da Ratti, prende la mira ma la palla esce di pochi centimetri col portiere ormai rassegnato. Esce anche Fornari per Vicentini che ha il tempo di lanciare Marchetti su una verticale centrale: tiro dell’11 del Villafranca e portiere che vola a parare.
Serie di cambi anche nel Valgatara: Jodi Ferrari fa uscire gli ammoniti  ed entrano Multari, Lallo, Fittà e Bonetti, ma il pallino resta al Villafranca.
Dopo il 30’st Ferrari suona la carica e il Valgatara assume l’iniziativa con  Testi filtrante sulla destra e Bonetti in attesa di un pallone vagante da scaraventare in rete. Il Villafranca allegerisce con Cudjoe ma il Valgatara pressa e tiene il gioco nella metà campo avversari pur senza creare grandi pericoli. Entra Bortignon (esce un buon Marchetti) per mantenere possesso di palla, altra mossa giusta della panchina.
Ultima emozione un fallo di Ratti su Lallo viene sanzionato con un tiro di punizione che genera una mischia adrenalinica in area del Villafranca, prima di vedere Cecco in azione solitaria calciare a rete da 15 metri e centrare la base del palo.
Dopo i tre fischi di chiusura un pensiero per Paolo Corghi: è mai possibile che i 6 punti di Coppa Italia siano frutto di due terzini?

Bene la terna arbitrale per una direzione di gara scrupolosa.

Situazione Coppa Italia:
Vince il PescantinaSettimo sia pure a fatica contro il Garda ormai tagliato fuori; per decidere chi passerà il turno, sarà necessaria la gara infrasettimanale serale a Pescantina il 23 settembre; al Villafranca basterà un pareggio.
Domenica inizierà il campionato, prima giornata in casa col Montorio, ecco il   calendario completo:

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 9 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…

@bold_themes - 9 mesi

AmWerk is a clean and modern WordPress theme designed specifically for industry, manufacturing, factory, or constru…

@bold_themes - 10 mesi

Visit our WordPress themes portfolio at