Allievi 2006Sventolio di gialli, bandiera bianca per il Caldiero

Ottobre 19, 20210

Allievi Regionale U16
Calcio Caldiero Terme – Villafranca
di Mario Merci
foto di Miriam Cavraro

Trasferta in quel di Soave per i ragazzi di mister Sorio, in calendario li attende un’avversario notoriamente ostico il Calcio Caldiero Terme che le ha provate tutte per arrestare la corsa del Villafranca che detiene il primato in classifica.

Calcio Caldiero Terme – Villafranca VR  (1-1)  1-2

Calcio Caldiero Terme:  (3-4-1-2) Scalera, Marconcini (23’st Veronese), Rossi, Albrigi (33’st Anastasi), Lazzarin, Calearo, Favalli (23’st Grego), Viviani (10’st Rossafi), Chouaib, Chaaban, Inotia (10’st Lovato).
A disposizione: Zacchiroli, Canteri, Djerroudi, Scarsi
Allenatore: Francesco Boron
Dirigente accompagnatore: Luca Giarolo

Villafranca Veronese: (4-3-3) Gaule, Savio, Rigoni, Pogor (18’st Sakyi), Bellini, Moschini (14’st Mariani), Motta (1’st Gonzalez), Mecchi, Masotto, Bonura (25’st Stanzial), Cordioli.
A disposizione: Boldrini
Allenatore: Andrea Sorio
Dirigente accompagnatore: Michelangelo Bonura

Direzione di Gara: Federico Carbognin di Verona
Assistenti: Agostino Rossi  (Caldiero), Giuseppe Masotto (Villafranca)

Reti: 20’pt Chouaib (C)  23’pt Masotto (V) 33’st Mariani (V)

Note:
Calci d’angolo: (3-2)  (3-2)
Ammonizioni: Marconcini e Lazzarin (C), Gaule, Cordioli, Moschini, Mecchi, Mariani (V)
Recupero: 2’+ 4′

Al fischio d’inizio, palla sulla linea laterale e Motta viene spintonato inutilmente con il pallone ormai già oltre la linea. Se le premesse sono queste la giornata si preannuncia al dir poco calda. E infatti la partita si fa subito fisica dovuta ad un gioco fin troppo energico dei giocatori di casa  che induce il direttore di gara Federico Carbognin a sventolare il cartellino giallo anche agli ospiti un po’ nervosi e dalle accese proteste.

Va in vantaggio il Caldiero su calcio di punizione battuto da Chouaib, fantasioso e mobilissimo attaccante: la palla compie una imprevedibile deviazione in aria che ricorda i tiri con i palloni di plastica di una volta, Gaule spiazzato non può far altro che raccogliere la palla dal fondo della rete.
Siamo al 20′ del primo tempo 1-0 per il Caldiero.

 

 

 

 

 

 

Il vantaggio dura poco in quanto il Villafranca reagisce con lucidità, Bonura prende in mano la squadra, Motta si propone generosamente in fascia  per arrivare sottoporta con almeno due azioni pericolose in tre minuti, nell’ultima delle quali la palla passa attraverso una selva di gambe per arrivare a Masotto che defilato alla sinistra del portiere si conferma nuovamente letale sottoporta: 1-1 e giusto pareggio.
Il Caldiero non ci sta e cerca di portarsi di nuovo in vantaggio con un gioco piuttosto ruvido che il direttore di gara ritiene di non sanzionare il che innervosisce  i giocatori del Villafranca che iniziano a farsi “rispettare” :  la  gestione dei cartellini alla fine rileva   5 ammoniti nelle fila del Villafranca contro 2 del Caldiero, un po’ troppi per un campionato regionale U16; il clima a questo punto si avvelena e purtroppo anche dagli spalti del settore di casa, partono insulti in direzione dell’arbitro e anche verso i giocatori ospiti. Si va al riposo con tutto sommato un giusto pareggio per quel che le due squadre hanno espresso, da notare una chiara occasione da rete di Mecchi (V) e di Ionita (C) entrambi con palla alta sulla traversa.

Nel secondo tempo il Caldiero entra in campo con maggior aggressività spingendo a testa bassa, ma la stessa aggressività la mettevano anche nella costante ricerca del contatto avversario e simulazioni ma il direttore di gara avendo capito l’atteggiamento lasciava il più delle volte correre. Al 27’st un bel colpo di testa di Lovato si spegne di poco a lato. Il Villa reagisce e si procura un fallo con punizione che impegna il portiere Scalera, sulla respinta si avventa Mariani il quale e più lesto dei difensori del Caldiero e si fa trovare al posto giusto al momento giusto, in vantaggio gli ospiti per 1-2.
Forcing finale del Caldiero con assedio davanti l’area del Villafranca ma la difesa regge l’onda d’urto grazie anche a un paio di interventi di Gaule sempre attento, gioca di contropiede sterile il Villafranca.
L’arbitro decide per 4 minuti di recupero, la tensione nell’aria è notevole e i mister spingono chi alla concentrazione, Sorio, e chi all’attacco, Boron.

Al triplice fischio comincia la rituale festa per il Villa che porta a casa altre tre punti e la quinta vittoria consecutiva  con una prova di carattere e di gioco che conferma la posizione di capoclassifica del girone.
Nota di cronaca, buona la direzione dell’arbitro che ha preso in mano una gara che stava degenerando e cartellino giallo a quei genitori che si sono lasciati andare ai domenicali insulti verso l’arbitro e giocatori avversari, ragazzi di 16 anni mica di 30 e magari anche in questo caso il fair play non guasterebbe.

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 12 ore

A new WordPress theme for car services, car detailing, auto wash & repair has been launched! Get it NOW at 40% off…

@bold_themes - 6 giorni

🥳New WP theme! Exceptional design with carefully planned demo content makes your job easier! #wordpress…

@bold_themes - 10 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…