Allievi 2006Rimonta corsara da meno due

Marzo 9, 2022by Ufficio Stampa0

Allievi Under 16 Regionale A
Villafranca –  Caldiero
di Michelangelo Bonura
foto di Miriam Cavraro

La sfida odierna contro il Caldiero la si attendeva con un certo patema d’animo memori della partita d’andata che fu caratterizzata da un acceso ed eccessivo nervosismo in campo e sugli spalti. Invece il confronto se svolto con gli animi ben più freddi a volte duro ma senza cattiveria. Gara ben gestita dal direttore Massimo Molinaroli di Verona che con autorevolezza ed esperienza ha tenuto la partita intervenendo tempestivamente nelle varie fasi di gioco.

Villafranca: (5-3-2)
Gaule, Motta, Rigoni, Mecchi (34’pt Dehbi), Pogor, Sakyi, Gonzalez (30’st Pantano), Moschini, Masotto, Bonura, Cordioli
A disposizione: Boldrini
Allenatore: Andrea Sorio
Dirigente accompagnatore: Michelangelo Bonura

Caldiero: (3-5-2)
Scarsi, Marconcini (18’st Djerroudi), Lovato (6’st Chaaban), Albrigi, Cerne, Calearo, Favalli (39’st Zacchiroli), Rossafi, Chouaib, Grego, Ionita (41’st Canteri)
A disposizione: Fattori, Lazzarin, Rossi, Viviani
Allenatore: Francesco Boron
Dirigente accompagnatore: Sergio Feltre
Massaggiatore: Luca Giarolo

Direzione di Gara: Massimo Molinaroli di Verona
Assistenti: Cristiano Mariani (V), Agostino Rossi (C)

Reti: 4’pt Ionita (C), 21’pt Rossafi (C), 22’pt e 34’st rig. Cordioli (V)

Note:
Ammoniti: Boron All. (C) Cerne (C) Lazzarin (C), Moschini (V)
Calci d’angolo: (1-0) (2-1)
Recupero: 2’+ 4′

Il Villafranca alle prese con continue defezioni nelle proprie file, costringe Sorio anche oggi a inventarsi un inedito modulo da anteporre alla corazzata gialloverde, si parte con un 5-3-2 con ben 3 giocatori in difesa fuori ruolo a coprire le assenze.

Nei primi minuti sembra che la linea difensiva regga il temibile attacco del Caldiero, ma al 5° minuto Ionita approfitta di un’imbucata sfilando dietro le linee, riceve e la mette nell’angolino basso per il vantaggio ospite. Il Villafranca tenta una timida reazione, Bonura si affaccia all’area avversaria scendendo sulla trequarti, crossa in area un pallone invitante ma il portiere neutralizza in presa alta.

 

 

 

 

 

Pochi minuti dopo sfuma una chiara occasione da gol che vede Cordioli protagonista. Entra in area dalla destra smarcandosi da una copertura a uomo, punta l’area piccola dove attendono rapaci e liberi due compagni, invece opta per l’azione personale e sferra un tiro che per poco non passa sotto le gambe del portiere. Sul capovolgimento di fronte e di nuovo Ionita ad impensierire guadagnandosi una punizione dal limite, il conseguente tiro è però ampiamente fuori misura.

Passano così i primi venti minuti quando sembra che le misure siano prese da ambo le squadre e si possa produrre azioni più incisive. Ma ecco la doccia fredda con Rossafi che approfitta abilmente di un rimpallo da palla persa, si infila nelle maglie difensive e porta gli ospiti sul doppio vantaggio. Il freddo pungente con la doppia doccia fredda potrebbe portare la formazione di casa a gelare, invece i ragazzi di mister Sorio ci hanno abituato a non mollare mai di fronte alle difficoltà. Lo svantaggio porta Sorio a cambiare modulo passando al 4-3-3 proponendo la squadra più offensiva, e dopo due minuti Masotto scappa sulla linea di fondo, contiene saltando un avversario, cross basso in centro area e Cordioli si fa perdonare portando il Villafranca a dimezzare lo svantaggio 1-2. La partita è intensa, ora è il Caldiero a voler ripristinare il doppio vantaggio con incursioni da parte dei suoi attaccanti di riferimento che si guadagnano alcune punizioni dal limite, ma oggi la mira infallibile del bomber Chouaib non è precisa.
Siamo quasi giunti alla fine del primo tempo, Gonzalez da fuori area sferra un bolide che il portiere Scarsi devia con un gran volo, la palla schizza in campo, Rigoni sulla corsa tira a botta sicura ma il portiere abbassa la saracinesca e paratutto, bravo.

Secondo tempo il clima si scalda con il sole che si è fatto strada tra le nubi, il Villafranca torna in campo consapevole di potersela giocare. Palla al centro, volata sulla fascia che procura calcio d’angolo, sugli sviluppi del corner il colpo di testa di Dehbi si stampa sulla traversa.

 

La partita procede con azioni da ambo le parti ma senza che nessuno dei contendenti riesca a trovare il varco giusto per tentare la conclusione. Il Villafranca ci prova con triangolazioni e cambi di gioco, il Caldiero si affida alle punizioni dal limite. Al 60° un’ingenuità in difesa porta il giocatore ospite davanti al portiere Gaule che però lo ipnotizza sul tiro ravvicinato neutralizzando il pericolo. Al 73° Rigoni entra in area allunga il pallone di quel tanto che l’accorrente difensore fuori tempo porta ad atterrare il capitano blu amaranto. L’arbitro senza indugi indica il dischetto del rigore. Va Cordioli a cercare di agguantare il pari, tira a mezza ‘altezza, bravo Scarsi ad intuire l’angolo di battuta, tocca con la mano ma il tiro e forte e si insacca siglando il meritato 2-2.

Finisce così una sfida che dopo i primi venti minuti sembravano portare gli ospiti ad una importante vittoria esterna. Bravo il Villafranca a non mollare mai nonostante il doppio svantaggio. Alla fine il pareggio sta pure un po’ stretto ai padroni di casa, non dalle azioni da gol più per il gioco profuso. Ma dalle premesse e di come si era messa la partita va bene così.

Da notare i gol nr. 14 e 15 di Cordioli su 12 partite disputate che consolida la personale classifica di capocannoniere del girone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Villafranca è

Villafranca è sodalizio centenario, è squadra di territorio. Villafranca è per i giovani, è per l’educazione sportiva. È rispetto delle regole. Villafranca è tenacia, energia vincente. Villafranca é per un ambiente sportivo sicuro. Villafranca é riconoscenza. Villafranca è tradizione. Villafranca è innovazione nello sport.

© Copyright Villafranca 2021 - Creato da @giovanisportassociazione