EccellenzaPrima SquadraMarchetti, Tomé e Cannoletta tre firme sulla vittoria scaccia-incubi

Novembre 7, 20210

Eccellenza dei Giovani
Villafranca – Valgatara
di Rodolfo Giurgevich

C’erano nell’aria ancora le scorie di recenti negativi ricordi che i giocatori del Villafranca cercavano di annullare con sorrisi e pacche sulle spalle; l’approccio alla gara è avvenuto con la testa più pesante delle gambe ma senza sbandamenti.
E alla fine ha prevalso il Villafranca con la concentrazione tipica della squadra leader che vien fuori anche nei momenti critici.
L’amarcord della Coppa Italia è già sfumato per lasciare spazio a questa vittoria di squadra.

Villafranca – Valgatara: (0-0) 3-0

Villafranca (4-3-3): Anderloni, Gardini, Amoh, Mazzi, Chinellato, Maccarone (40’st Pizzini), Cibin, Fornari (22’st Vicentini), Tomè (30’st Ratti), Cordioli, Marchetti (35’st Cannoletta).
A disposizione: Adami, Abbate, Cudjoe, Malavasi.
Allenatore: Paolo Corghi con Emanuele Bertoncelli

Valgatara (4-3-3): Cecchini, Foroni (5’st Testi), Cottini, Speri, Pisani, Muzza, Macedo (5’st Multari, 30’st Caia)), Filippini M., Filippini P., Bonetti (5’st Rambaldo), Fittà (15’st Righetti).
A disposizione: Spiazzi, Bellamoli,  Scardina, Martini.
Allenatore: Jodi Ferrari con Matteo Mezzetto

Direzione di gara: Mattia Rosini di Vicenza
con
Marco Bonello di Este e Nereo Sandri di Vicenza

Reti: 3’st Marchetti (Vil), 8’st Tomé (Vil), 41’st Cannoletta (Vil).

Note:
Calci d’angolo: (3-2) 2-1
Ammonizioni: Pisani (Val), Maccarone, Amoh (Vil);  Espulso Filippini M. per doppia ammonizione.
Recupero: 0′ – 2′

Schiera qualche novità Corghi: intanto conferma Mazzi  e immette Cordioli allo scopo di dare dinamismo all’attacco. Il Valgatara risponde con un 4-4-2 facendo diga a centrocampo e lasciando poco spazio e tempo di giocare e pensare ai centrocampisti di casa.
Poche emozioni nei primi 45′ con tre occasioni per il Villafranca e una sola per gli ospiti.
Inizia Tomè al 5’pt nel recuperare una palla sporca in area e sparare alto, poi al 20′ c’è Marchetti che s’invola verso l’area  avversaria, riesce ad arrivare appena dentro ed effettua due tiri, entrambi respinti. Sull’ultima ribattuta c’è Tomé che butta dentro ma è in fuorigioco. Ancora Marchetti  tre minuti dopo trova spazio sulla fascia destra per un traversone saetta che attraversa tutto lo specchio della porta senza trovare la tibia di qualcuno per entrare in rete anche per errore.
Il Valgatara risponde con una ripartenza rapida che trova Bonetti pronto alla volata in fascia sinistra per un traversone che Filippini Pietro spreca con una sciagurata alzata sopra la traversa.
Sul finire del primo tempo Fornari mette ansia con un perfido traversone a rientrare il portiere pronto a smanacciare in angolo e al 45’pt Cibin con un virtuosismo in tunnel su Fittà entra in area per tirare un pallone basso e debole preda del portiere.

Finisce 0-0 il primo tempo ed è la prima volta che il Villafranca va al riposo con le reti in bianco ma  ha fatto vedere che c’è, soprattutto negli ultimi minuti.

C’è il Villafranca,  e lo dimostra in dieci minuti nella ripresa: al 3’st Fornari imbecca Marchetti sulla destra, il bomber pelato si accentra e con un tiro a rientrare sorprende il portiere Cecchini. 1-0 per il Villafranca che si getta alle spalle brutti e recenti ricordi.
Incrementa all’8’st il momento dell’oblio Francesco Tomè che chiama palla sulla fascia destra, supera Muzza in velocità, elude l’uscita del portiere e da posizione defilata indovina un tiro debole ma preciso che s’infila nella rete sguarnita.
La rete non è casuale in quanto la squadra stava premendo per conquistare il vantaggio definitivo.
Reazione del Valgatara quasi nulla, solamente mister Ferrai manda segnali reattivi con il cambio di 4 giocatori: nell’ordine entrano Multari, Rambaldo, Righetti e Testi. Corghi immette Vicentini per Fornari acciaccato al 22’st.
Ma è il Villafranca a creare ancora altre occasioni e riprendere  a giocare come sempre.
Taccuino annota Marchetti al 16’st con tiro fuori di poco, Cibin che si libera in area  e spara sul portiere al 30’st e ancora Cibin che da centrocampo offre la palla buona a Marchetti il quale sgroppa in fascia per poi traversare sull’accorrente Cibin ( aveva seguito l’azione partendo da centrocampo) con imbarazzante controllo di palla graziando il portiere di vallata.
Entra anche Cannoletta al 35’st e sembra aver digerito infortuni recenti: una sua iniziativa dalla fascia con traversone basso mette in apprensione l’area ospite ma nessuno ne approfitta per concludere a rete. Si prende la rivincita Cannoletta qualche minuto più tardi concludendo un’azione in tandem con Ratti. Cannoletta cerca di ricambiare il piacere a Ratti ma il risultato non cambia.
3-0.  Vittoria n° sette.

Arbitraggio con qualche problema nel primo tempo, nella ripresa tutto è filato liscio, espulsione compresa.

 

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 13 ore

A new WordPress theme for car services, car detailing, auto wash & repair has been launched! Get it NOW at 40% off…

@bold_themes - 6 giorni

🥳New WP theme! Exceptional design with carefully planned demo content makes your job easier! #wordpress…

@bold_themes - 10 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…