EccellenzaPrima SquadraBuon primo tempo, lampo di Malavasi nel secondo

Agosto 18, 20210

Preparazione al campionato.
Castiglione-Villafranca.
__________________
Rodolfo Giurgevich
__________________

Castiglione – Villafranca: (1-0) 1-1

Castiglione (4-2-3-1): Bertolani, Manbrin, Dagani, Maroni, Cigala, Guagnetti, Invernizzi, Mangili, Vigani, Hanine ( 20’pt Ghidini), Lauricella.
A disp. Segna, Canziani, Conigliaro, Bruno, Perani, Bettari, Guida, Daeder.
Allenatore: Gianluca Manini

Villafranca (4-3-3 ; 1° tempo): Anderloni, Gardini, Amoh, Abbate, Maccarone, Fornari, Cibin, Cordioli, Tomè, Cecco, Marchetti.
A disp.: Adami, Bortignon, Quaggiotto, Guerrini, Inturri, Kelvin, Malavasi, Mazzi, Pizzini.

Villafranca (4-3-3 ; 2° tempo): Adami, Inturri, Amoh (25’st Guerrini) , Pizzini, Maccarone (25’st Mazzi), Cibin (25’st Albertini) Malavasi, Quaggiotto, Chinellato , Bortignon, Marchetti (20’st Kelvin).
Allenatore: Paolo Corghi

Arbitro:  Oscar Guardini di Castiglione
Reti: 34’pt Vigani (C); 45’st Malavasi (V)

La storia di questa amichevole/allenamento condiviso è da raccontare solo nel primo tempo: troppi cambi compulsivi dall’una e dall’altra parte nella ripresa con distinte approssimative e poco attendibili.
In fondo anche la preparazione delle distinte sono in allenamento.

Rispetto alla prima amichevole cambia poco mister Corghi ma fa intravvedere quella che sarà la struttura base del prossimo campionato: Maccarone perno fisso centrale in difesa e un tridente d’attacco composto da Cibin, Tomé con Cecco, Abbate e Fornari a formare un altro tridente magari meno aggressivo sì ma sicuramente più razionale.
Licenza di viaggiare in fascia, per un elegante Amoh che ha dato ampi segnali di miglioramento rispetto alla gara con il Campagnola.
Poche idee e schemi da perfezionare hanno caratterizzato i primi 30 minuti della gara, durante i quali il Villafranca ha brillato per iniziativa e precisone inversamente proporzionale alla incisività: si sono contate solo due puntate di Cibin e un’incursione di Tomè che ha fatto guadagnare un tiro dai 30 metri battuto da Cecco e deviato in calcio d’angolo.
Il Castiglione si è fatto notare per due iniziative di Lauricella in cerca di collaborazione e per il coriaceo Maroni che ha fatto sentire la sua rude esperienza sia a Tomè sia a Marchetti.
Dopo 30 minuti si capisce bene che la buona volontà non basta per due squadre ancora in cantiere (dieci giorni di preparazione) e che ci sarebbe voluto un episodio per gonfiare una delle due reti. Sembrava più sicura la difesa del Villafranca nella quale Maccarone signoreggiava amministrando le poche palle vaganti in area ma era quella, la difesa, che doveva capitolare per prima grazie ad un disimpegno errato che ha illuminato Lauricella per un lancio a Vigani (in discreto fuorigioco, ma tanto discreto che l’arbitro non se n’è accorto) il quale dopo aver messo in moto le lunghe leve chiamava Anderloni all’uscita per depositare in rete la palla dell’1-0.
Il Villafranca risponde con fraseggi a centrocampo, piacevoli ma poco efficaci: si distinguono Abbate, Cecco e Fornari per l’appoggio costante a Cibin o Marchetti ma in area castellana Mambrin, Maroni e Cigala spazzano via con disinvoltura.
Al 40′ il Villa potrebbe pareggiare: lancio in profondità per Cibin che raccoglie lesto per appoggiare al centro a Marchetti: tiro debole parato.
Ancora Marchetti in azione grazie ad un preciso suggerimento di Cecco da oltre 30 metri: l’esterno sinistro controlla bene, si porta in area e da posizione defilata cerca l’angolino (sfiorato il secondo) mentre l’arbitro decretava la fine del primo tempo.

Nella ripresa cambi a gogò, in certi casi anche volanti, (impossibile certificarli tutti ) cambi che dovevano servire ai due mister schemi alternativi a quelli di base: s’imbottisce di 2003 il Villafranca con il tandem Chinellato Bortignon in cerca di ordine mentre i giovani cercavano il pareggio.
Ci prova Quaggiotto con un tiro indirizzato all’incrocio (parato) mentre il Castiglione trova più spazio al tiro ma poca precisione; tiri alle stelle di Perani e Guida e bordata vincente (quasi) di Conigliaro che permette al portiere Adami di esibirsi in un riflesso salva-risultato.
In attacco nel Villa entrano Kelvin (veloce cambio di passo e tentativi in solitari) e Albertini per vivacizzare un attacco che avrà necessità di spunti creativi per superare le agguerrite difese in Eccellenza.

Me ne stavo andando via al 44′ del secondo tempo quando l’ultimo guizzo di Kelvin in contropiede mette sui piedi di Malavasi la palla del pareggio: onore ai giovani che ci hanno creduto.

 

Le foto sono state gentilmente concesse dal bar Sport di Castiglione delle Stiviere.

Programma amichevoli:
13 agosto Villafranca-Campagnola (0-1) 1-1
18 agosto Castiglione-Villafranca (1-0) 1-1
21 agosto Oppeano-Villafranca (0-0) 1-0
25 agosto contro Sona (campo e ora da definire)
28 agosto Villafranca-Castellana ore 16,00
01 settembre contro Povegliano (campo e ora da definire)

(per orari e campi di gioco saremo più precisi nel prossimo comunicato)

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 9 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…

@bold_themes - 9 mesi

AmWerk is a clean and modern WordPress theme designed specifically for industry, manufacturing, factory, or constru…

@bold_themes - 10 mesi

Visit our WordPress themes portfolio at